Archivio mensile:maggio 2016

Storie di vinile. Appuntamento con Nero a metà, Pino Daniele, i racconti dell’80 e il cartellone del Multiculturita Jazz Festival 2016.

storie di vinile

Terzo appuntamento con Storie di Vinile, tra musica, parole, libri, arte ed enogastronomia. Gli ultimi novanta minuti dedicati a un disco, al suo autore, alla storia avranno come protagonista Pino Daniele e, in particolare, l’album Nero a metà pubblicato nel 1980, che sarà anche l’anno di riferimento dell’incontro.
Nel corso dell’evento, sarà presentato in anteprima assoluta il programma della XIV edizione del Multiculturita Summer Jazz Festival, con anche tutte le importanti novità strutturali, e saranno annunciati i finalisti del Multiculturita Europe Contest 2016.
Storie di vinile è l’innovativo progetto ideato da Michele Laricchia con l’ausilio di Vito Prigigallo e Luca Basso, e organizzato dall’amministrazione comunale di Capurso in collaborazione con l’associazione culturale Multiculturita J.S. presieduta da Giacomo Santorsola.
La sede sarà quella en plein air  della Villa Comunale di Capurso. Nel caso di avverse condizioni metereologiche, l’incontro si terrà presso la Biblioteca comunale “D’Addosio”.
Ospiti della serata:  Luca Basso, autore, cantante e giornalista; Vito Prigigallo, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno; Michele Laricchia, vicesindaco del comune di Capurso; Alceste Ayroldi, critico musicale, saggista e coordinatore artistico del Multiculturita Europe Contest, e Mariangela Giordano, associazione Kirikù.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Informazioni. Ufficio cultura comune di Capurso: 080.4551124.

Multiculturita Europe Contest 2016. I finalisti.

logo multiculturitaEcco i quattro gruppi finalisti della V edizione del Multiculturita Europe Contest organizzato dall’associazione Multiculturita J.S. con il coordinamento artistico di Alceste Ayroldi.
Le finali si terranno nei giorni 7 e 8 luglio a Capurso (inizio ore 20.15, presso il sagrato della Reale Basilica, ingresso libero).

Il 7 luglio finale Esordienti:

  • Le Scat Noir
    (Natalia Abbascià, voce e violino; Ginevra Benedetti, voce; Sara Tinti, voce e pianoforte)
  • Three Floors Down
    (Ramona Schino, voce; Fabio Prota, pianoforte, Giulio Scianatico, contrabbasso, Fabio Delle Foglie, batteria)

L’8 luglio finale Seniores:

  • Daniela Spalletta & Urban Fabula
    (Seby Burgio, pianoforte; Alberto Fidone, contrabbasso; Peppe Tringali, batteria)
  • Markevans Trio
    (Francesco Savino, batteria; Giuseppe Tredanari, basso elettrico; Francesco Ricchetti, pianoforte elettrico).

La giuria sarà composta da:

  1. Michele Laricchia, ideatore del Multiculturita SJF
  2. Alceste Ayroldi, coordinatore artistico contest, critico musicale, docente
  3. Marco Losavio, webmaster Jazzitalia
  4. Antonio Delvecchio, discografico
  5. Emanuele Dimundo, direttore artistico (Beat Onto Jazz Festival)
  6. Antonello Boezio, musicista e didatta (Music Academy Bari)
  7. Giuseppe Bolognini, musicista e didatta (Music Academy Bari)

Alceste Ayroldi
Coordinatore Artistico
Multiculturita Europe Contest
339/2986949

Comunicato Stampa “Multiculturita Art Contest” 2016

multiculturita jazz night
MULTICULTURITA “ART CONTEST” 2016

Concorso di arte pittorica a cura dell’associazione Multiculturita Jazz Society

Premio pittura “Musica nell’Arte Visiva”

Prima edizione del Multiculturita Art Contest, organizzato dall’associazione Multiculturita Jazz Society e con la direzione artistica di Rocco De Sario, che coinvolge tutti gli artisti di arti visive che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età. Il tema del concorso è: “Capurso invita al jazz”.

L’associazione Multiculturita Jazz Society, presieduta da Giacomo Santorsola, organizza e promuove la I edizione del Multiculturita Art Contest, con la direzione artistica di Rocco De Sario.
Il tema del concorso è: “Capurso invita al jazz”. Possono partecipare al Multiculturita Art Contest 2016 tutti gli artisti di tutte le nazionalità  che abbiano compiuto i 18 anni. Ogni artista può partecipare al MAC con un’opera pittorica  in piena libertà stilistica e tecnica e su qualsiasi supporto. Le dimensioni massime sono 120 cm x 120 cm (con o senza cornice) dotati di solida attaccaglia e senza vetro. Per partecipare alla selezione del MAC bisogna compilare la scheda e inviarla via e-mail a info@multiculturita.it e mac.evento2016@gmail.com con una foto dell’opera, in formato JPG  in alta risoluzione adatta alla stampa (300 dpi). Tutte le opere giunte via e mail  (scheda di partecipazione più foto dell’opera) saranno sottoposte al giudizio di una giuria che attraverso una selezione designerà i 21 artisti che parteciperanno al contest e che potranno aggiudicarsi i premi in palio. Tutte le foto ricevute verranno pubblicate sul sito multiculturita.it. Gli artisti daranno il consenso alla pubblicazione e le stesse potranno essere utilizzate da Multiculturita Jazz Society, per le varie iniziative proposte.
Il termine ultimo di iscrizione alla selezione al concorso e relativo invio di foto più scheda di partecipazione debitamente compilata è il 16 giugno 2016.
Il primo classificato, riceverà un premio di 200,00 € – targa – attestato di partecipazione; il secondo e terzo classificato, riceveranno una targa e attestato di partecipazione. Tutti i finalisti riceveranno un attestato di partecipazione.
I Premi saranno conferiti la sera del 9 luglio 2016 sul palco del Multiculturita Jazz Village.

Info: www.multiculturita.it – mac.evento2016@gmail.com

Multiculturita Art Contest 2016. Concorso di arte pittorica.

mac

 

Premio pittura “Musica nell’arte visiva”

Tema:
“Capurso invita al Jazz”

Premi:

  • 1 “Premio assoluto”
  • 2 premi “Piazzamento Collettiva”
  • 18 “riconoscimenti Collettiva”

 

Direzione artistica:
Rocco De Sario
roccodsmail@libero.it

Regolamento

0_ Possono partecipare al Multiculturita Art Contest 2016 (d’ora in poi MAC) tutti gli artisti di tutte le nazionalità che abbiano compiuto i 18 anni. Ogni artista può partecipare al MAC con un’opera pittorica in piena libertà stilistica e tecnica e su qualsiasi supporto. Le dimensioni massime sono 120 cm x 120 cm (con o senza cornice) dotati di solida attaccaglia e senza vetro. Il tema è: “CAPURSO INVITA AL JAZZ”.

1_ Per partecipare alla selezione del MAC bisogna compilare la scheda e inviarla via e-mail a info@multiculturita.it e mac.evento2016@gmail.com con una foto dell’opera, in formato JPG in alta risoluzione adatta alla stampa (300 dpi).

1_1_ Il termine ultimo di iscrizione alla selezione al MAC e relativo invio di foto più scheda di partecipazione debitamente compilata è il 16 giugno 2016.

1_ 2_ Tutte le opere giunte via e mail (scheda di partecipazione più foto dell’opera) saranno sottoposte al giudizio di una giuria che attraverso una selezione designerà i 21 artisti che parteciperanno al contest e che potranno aggiudicarsi i premi in palio.

2_ Tutte le foto ricevute verranno pubblicate sul sito multiculturita.it. Gli artisti daranno il consenso alla pubblicazione e le stesse potranno essere utilizzate da Multiculturita Jazz Society, per le varie iniziative proposte.

3_ Le opere sul sito internet rimarranno pubblicate in archivio senza limiti di tempoPer ogni opera in concorso sarà realizzata una scheda, contenente l’immagine e brevi note dell’artista. Coloro che non daranno il consenso alla pubblicazione on-line sono comunque ammessi al MAC.

4_ Il primo classificato, riceverà un premio di € 200,00, una targa e un attestato di partecipazione.

4_1_ Il secondo e terzo classificato, riceveranno una targa e un attestato di partecipazione.

4_2_  Tutti i finalisti riceveranno un attestato di partecipazione.

4_3_ I premi saranno conferiti la sera del 9 luglio 2016 sul palco del Multiculturita Jazz Village.

5_ La partecipazione al MAC  comporta l’accettazione del presente regolamento e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della legge 675/96 e successive modifiche D.lgs.196/2003.

6_ La Giuria del Multiculturita Art Contest è composta dal comitato critico MAC, che sceglierà le opere vincitrici e il suo giudizio sarà insindacabile e inoppugnabile in fase di selezione e premiazione.

7_ Consegna, spedizione, restituzione e assicurazione delle opere per il contest sono a carico degli artisti. MAC pur avendo la massima cura e custodia delle opere pervenute, declina ogni responsabilità per eventuali furti, incendi o danni di qualsiasi natura alle opere che possono verificarsi durante le fasi della manifestazione. Ogni eventuale richiesta di assicurazione va sottoscritta dall’artista stesso.

7_1_ Dopo la consegna, le opere non potranno essere ritirate per tutto il periodo del Contest. Il ritiro potrà avvenire al termine della cerimonia di premiazione oppure entro due giorni lavorativi successivi alla gara, previo appuntamento telefonico. A richiesta, le opere ricevute tramite corriere potranno essere rispedite con lo stesso mezzo a spese dell’artista; in tal caso l’imballo di spedizione deve essere riutilizzabile per la restituzione.

8_ Il verdetto della giuria per l’ammissione dei 21 artisti selezionati per il MAC sarà emesso l’1 luglio 2016. Gli artisti riceveranno comunicazione della selezione.

Del Multiculturita Art Contest, delle opere, di tutti i suoi partecipanti, e dei suoi vincitori verrà dato ampio risalto sulla stampa, sul sito ufficiale www.multiculturita.it e sui social gestiti dall’associazione Multiculturita J.S.

SCARICA LA SCHEDA DI PARTECIPAZIONE MAC

“Jazz Night”. L’opera dell’artista Catia Cavone per il cartellone del Multiculturita 2016.

multiculturita jazz nightJAZZ NIGHT
Se non sai cos’è ….. allora è Jazz (Satchmo)
Acrilico su tela – 80×80 cm – Anno 2014

Quest’opera vuole documentare un’ottica nuova e originale dell’umano verso la musica e la spiritualità che ne scaturisce.
E’ uno spaccato di vita quotidiana che funge da mediazione tra le relazioni umane generate sin dalle prime luci dell’alba sino alla notte.
Lo fa partendo da emozioni di sapore storico che collocano l’azione all’interno di un locale notturno nel sud degli Stati Uniti negli anni ‘30, in cui ha preso vita il Jazz; fortemente voluti sono i riferimenti alla staticità di Edward Hopper che contrastano con il coinvolgimento evocativo dei sensi come quello dell’udito.
Difatti l’intenzione è quella di generare i suoni inconfondibili di questo quasi «irreale» genere musicale, nella mente del fruitore dell’opera.

ABSTRACT

Catia Cavone, nasce a Bari nel 1969, segue corsi di architettura e grafica a Venezia.
Grafico pubblicitario di professione e pittrice per vocazione, dal 2011 si occupa prevalentemente di pittura ed installazioni producendo opere personali e curando eventi d’arte e presentazione di libri quale ad esempio «Sotto il segno della Bilancia» di Fabio de Nunzio.
Nel 2005 si trasferisce a Cannes, Costa Azzurra, ove produce dipinti ed espone al pubblico, maturando una importante esperienza artistica.
Da quel momento riprende l’attività artistica a cui seguiranno importanti esposizioni in Italia e all’estero (Londra e Tirana).
Nel 2015 riceve il “primo premio ex aequo d’arte informale d’avanguardia «il bicchiere comune» della vita notturna più di ieri meno di domani nell’era del 2.0” – Concorso Solito Posto||Solita ora – Il bicchiere comune nell’era del 2.0 organizzato dalla Galleria d’Arte Internazionale Globalart di Noicàttaro